Mentre la candidatura di Trieste all’UNESCO è avviata verso il momento chiave –la proclamazione delle nuove città che entreranno nel Network Creative Cities ai primi di Novembre– la Città della Letteratura lavora al suo futuro.
A breve, dopo la consegna del cantiere di palazzo Biserini, in piazza Hortis partiranno i lavori per la realizzazione del nuovo Museo della Letteratura. Il museo LETS sarà tante cose: sarà il primo spazio pubblico in cui le diverse anime culturali e linguistiche di Trieste si ritroveranno riunite nel nome della letteratura; sarà un luogo nel quale i visitatori provenienti da fuori incontreranno la storia della città nelle parole dei suoi scrittori e impareranno a conoscerla in tutta la sua complessità; sarà il posto in cui accanto alla storia di Svevo, di Joyce e di Saba, verremo a conoscenza di quella delle decine e decine di grandi autori che sono stati loro compagni di viaggio; sarà un luogo di incontro, di progettazione e di realizzazione delle attività della città letteraria; sarà il collettore di diversi altri progetti di valorizzazione della creatività letteraria: una casa editrice, un hub di Digital Humanities, i progetti di promozione della lettura e lotta alla povertà educativa, le iniziative dedicate alla letteratura per l’infanzia…
Sarà, infine, tante altre cose, tutte quelle che la cittadinanza attiva saprà realizzare al suo interno. Per questo motivo, nell’ambito della rassegna “Mosaico di Culture 2019”, il Comune di Trieste organizza un incontro aperto al pubblico in cui tutti coloro che sono interessati a questo tema potranno porre domande e avanzare proposte.

L’incontro si terrà venerdì 25 ottobre, alle 17.30, alla Sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich.
L’assessore alla cultura Giorgio Rossi, l’assessore alle attività economiche Serena Tonel, la direttrice del Servizio Musei e Biblioteche Laura Carlini Fanfogna e il team LETS, Riccardo Cepach, Cristina Fenu e Mavis Toffoletto intavoleranno gli spunti di riflessione per quello che vuole essere il punto di partenza di una progettazione collettiva.
Venite a scrivere la nuova pagina del grande libro della Letteratura a Trieste!